facebook twitter pinterest instagram google +

news

Hotel pieni a Venezia per Pasqua secondo Ava

/ 24 marzo 2016

«Nonostante la Pasqua bassa e gli effetti degli attacchi terroristici di Bruxelles la gente non perde la voglia di viaggiare. I dati che abbiamo raccolto – spiega Vittorio Bonacini presidente dell’Associazione Veneziana Albergatoriindicano che siamo vicini al tutto esaurito nel fine settimana tra venerdì 25 e domenica 27. Tra domenica e lunedì 28, Pasquetta,  l’occupazione negli hotel a Venezia scenderà all’ 80%». La maggior parte dei turisti che pernotteranno nelle strutture alberghiere associate all’Associazione Veneziana Albergatori, circa 350 a Venezia e in terraferma, sono italiani ed europei: «Dato il periodo breve di vacanza - conclude Bonacini - questo è normale».

  
La permanenza media è di due notti: con arrivo domani venerdì 25 e check out domenica 27. Tra domenica 27 e lunedì 28 il tasso di occupazione scenderà dell’80%. Lunedì 28 marzo molti turisti lasceranno la città per rientrare al paese d’origine. Pasqua porta solitamente un movimento di turismo interno o comunque dai paesi vicini all’Italia, quindi le prenotazioni non hanno subito, fino ad ora, conseguenze dopo gli attacchi terroristici e le prenotazioni sono sostanzialmente in linea con quelle dello scorso anno, periodo in cui, invece, la Pasqua era alta. «Si tratta senza alcun dubbio di un dato importante perché - conclude Claudio Scarpa, Direttore dell’Ava - indica che la gente non si fa intimidire e non perde la voglia e la libertà di viaggiare»